Vulcano | Extra Ordinario Appello

Nella sede di Vulcano, a pochi passi di distanza da Extra Ordinario Workshop, si è svolta nell’estate 2020 la mostra Extra Ordinario Appello, in cui sono stati esposti i lavori di una ventina di giovani artisti dell’Atelier F che hanno terminato gli studi diplomandosi nel luglio 2020.

Più di ottanta opere – su tela, tavola, carta nonché libri d’artista – hanno dato vita ad un articolato e sorprendente congegno visivo che si è sviluppato in un gioco continuo di affinità, differenze, rimandi e contrasti, spaziando dalla figurazione alla pittura processuale, dall’astrazione alla riflessione metapittorica.

Dal quadro/crostata di Paolo Pretolani alle tigri di Chen Weichao, passando per gli assembramenti apocalittici di Bruno Fantelli – solo per citare alcuni degli autori esposti – stupisce il livello di qualità dei lavori, sempre e già altissimo, e le modalità espressive così diverse, nonostante il comune percorso formativo.

Extra Ordinario Appello sintetizza quindi il campo d’indagine di ciascun artista con opere eseguite recentemente, allestite in un processo collettivo dell’Atelier F, che ha coinvolto attivamente anche i collaboratori di Vulcano, coadiuvati da Daniele Capra, Nico Covre, Nebojša Despotović, Carlo Di Raco e Martino Scavezzon.

Il vernissage della mostra, è stato inoltre l’occasione per aprire, con un incontro pubblico, un dialogo tra esponenti del mondo dell’arte e dell’azienda sul tema del talento, fulcro esplicito del progetto Extra Ordinario.